Il viaggio più sostenibile si fa in treno

Stazione ferroviaria di Elbbrücken, Amburgo

Rispetto ad altri mezzi di trasporto, il treno rappresenta la scelta più sostenibile per muoversi. Come può contribuire il trasporto ferroviario alla lotta contro il cambio climatico?

Gli effetti medio ambientali del trasporto, e in modo particolare del trasporto su strada, sono enormi. Attualmente il trasporto è la causa del 30% delle emissioni di CO2 nella Unione Europea, una cifra per la quale il principale responsabile è il trasporto su gomma con il 72% delle emissioni. D’altro canto, altri mezzi di trasporto, come il treno, solo ne emettono il 0,5%.

Questi dati identificano la mobilità sostenibile come una sfida fondamentale nell’ambito dei trasporti, configurandosi come la migliore soluzione per combattere il cambio climatico. Le strategie della mobilità sostenibile basano i loro principi nel fomento dell’uso del trasporto pubblico e nella ricerca di modelli alternativi che possano attenuare l’impatto medio ambientale.

Skytrain en el aeropuerto Jewel Changi, Singapur

Il trasporto ferroviario, chiave per ridurre le emissioni

Rispetto ad altri mezzi di trasporto, il treno è quello che probabilmente ha maggiore rispetto per l’ambiente, così come dimostrano alcune delle sue caratteristiche:

  1. Emette meno CO2 per chilometro percorso

    I treni emettono tra 3 e 5 volte meno diossido di carbonio che il trasporto su gomma, e tra le 7 e 10 volte meno che il trasporto aereo. Questo lo identifica come il mezzo di trasporto che produce meno impatto ambientale per unità trasportata per chilometro, implicando una grande riduzione delle emissioni di diossido di carbonio nell’atmosfera.
     
  2. Produce meno contaminazioni e congestioni locali in aree urbane

    Il treno implica una minor contaminazione e congestione nei nuclei urbani. Una linea di treni urbani ha una capacità di trasporto molto più elevata rispetto ai bus ed alle automobili ed ha un impatto ambientale associato sensibilmente minore. Inoltre lo spazio occupato dalle infrastrutture ferroviarie è significativamente minore di quello occupato dalle strade.
     
  3. Richiede un minor consumo di energia ed un suo impiego più efficiente

    Una linea ferroviaria con doppio binario ha una capacità di trasporto in termini di passeggeri per ora pari ad un’autostrada di sei carreggiate; questo significa un minor consumo di energia ed un miglior utilizzo dello spazio rispetto ad altri mezzi di trasporto.
     
  4. Utilizza energie rinnovabili

    L’indipendenza del trasporto ferroviario dal petrolio (a differenza dell’aviazione, il trasporto marittimo e il trasporto su gomma) permette ai treni di utilizzare energie rinnovabili potendo così ridurre drasticamente le emissioni di CO2.

 

Le sfide del trasporto ferroviario per una società più sostenibile


Tren alta velocidad en China

Nonostante sia in testa la lista del trasporto sostenibile, il settore ferroviario affronta alcune sfide di notevole importanza.

Per esempio l’integrazione di sistemi che permettano l’alta efficienza energetica e la mobilità intelligente dei treni. Esemplare in questo senso è il freno rigenerativo, un sistema di recupero energetico che permette al motore di trasformare l’energia cinetica in energia elettrica durante il processo di frenaggio. Questa avanzata tecnologia consente all’Alta Velocità di restituire tra un 6 e un 10% di energia alla rete elettrica e fino ad un 40% nel caso dei treni extraurbani.

L’aumento della sicurezza e della protezione dei passeggeri è un altro punto chiave che il settore ferroviario deve affrontare per diventare la risposta principale allo sviluppo della mobilità sostenibile.


Queste sfide non potranno essere affrontate senza prodotti con caratteristiche tecniche superiori che garantiscono lo stretto adempimento delle norme di prodotto e di installazione del settore.

Canal 88 sin halógenos EN 45554-2 HL3 R22

La qualità dei sistemi di conduzione e protezione del cablaggio di Unex è accreditata dalle Omologazioni ed i Marchi di qualità più prestigiosi.

Unex è il primo produttore ad adempiere la norma europea per il materiale rotante EN 45545-2 HL3 R22, che è entrato in vigore nel 2013. Gli obiettivi della Norma EN 45545 sono: minimizzare la probabilità che abbia inizio un incendio, controllare la velocità ed ampiezza dello sviluppo dell’incendio e quindi minimizzare gli effetti dell’incendio sui viaggiatori e l’equipaggio.

L’esperienza di oltre 50 anni nel settore elettrico e la nostra presenza nei comitati normativi internazionali ci ha permesso di conoscere le necessità del settore ed adattarci ad esse. Per questo Unex elabora internamente le materie prime per i suoi prodotti così da ottenere caratteristiche tecniche migliorate ed adempiere alla direttiva RoHS.

Giornata della Mobilità Urbana sostenibile

La mobilità, per tanto, deve essere uno dei pilastri nella sostenibilità e nella lotta contro la crisi climatica e per esso il Comitè STC di UNIFE (associazione di fabbricanti dell’industria ferroviaria europea che ingloba i principali produttori di Rolling Stock, integratori di sistemi, costruttori di apparecchiature, etc.) si è riunito lo scorso 26 settembre a Barcellona in occasione dell’evento Urban Sustainable Journey, una giornata organizzata da Unex e Railgroup.

L’obiettivo del meeting è stato quello di fomentare un dialogo trasversale sul futuro della mobilità ed il contributo cruciale del settore ferroviario che si configura come l’attore principale per lo sviluppo della mobilità sostenibile nell’ambito del trasporto urbano, suburbano e di media e lunga distanza tanto di persone come di merci.

In questo contesto, si è potuto contare sulla partecipazione di TMB (Transporte Metropolitano de Barcelona) che ha presentato la linea automatica L9/L10, una delle linee senza conducente più lunghe e moderne del mondo, ed ha fatto vedere e vivere il trasporto urbano di Barcelona dal suo interno.

La preoccupazione per il futuro e la crisi climatica è ormai una realtà ed il settore del trasporto ne ha una grande responsabilità legata soprattutto alle emissioni di carboni che si liberano ogni anno nell’atmosfera. Il settore ferroviario deve trainare questi cambi essendo un tipo di trasporto con impatto ambientale molto basso a livello metropolitano e per poter far ciò, è necessario il coinvolgimento di tutti coloro i quali fanno parte di questo ecosistema, senza dimenticare l’attore protagonista: l’utente.