Soluzioni su misura per la metropolitana automatica di Barcellona (Parte I)

Linea 10 della metropolitana di Barcellona con tre livelli di Passerelle isolanti 66
Passerelle isolanti 66 Unex sulla Linea 9 e sulla Linea 10

Nel 2011, TMB (Transporte Metropolitano de Barcelona) richiede la creazione di un sistema di canalizzazione e protezione del telecontrollo che permette la circolazione lungo la linea di metropolitana L9/L10 senza conducente.

Progetto: Linea L9/L10 di TMB (Barcelona)
 
Soluzione offerta: Passerella portacavi isolante 66, profilo Omega e copri-giunti in materiale termoplastico.

Anno di finalizzazione: Luglio 2014

L’industria ferroviaria spagnola sta facendo passi da gigante nel campo dell’implementazione di treni automatici controllati da remoto. Il 25% della rete metropolitana di Barcellona sta già funzionando senza bisogno di conducente. Questo è il risultato di un progetto di trasformazione graduale che include la costruzione di nuove linee automatiche come la L9/L10 di Barcellona, il cui sistema di telecontrollo e le infrastrutture innovatrici, la colloca come referente europeo di primo piano.

La tecnologia delle linee automatiche

Sono sempre di più le linee di treni urbani che si decantano per l’automazione come alternativa efficace, sicura per i suoi utenti e compatibile con le tematiche eco-ambientali. Questo è possibile grazie al progresso tecnologico del telecontrollo che percorre tutta la linea e che permette di controllare da remoto tutte le risorse e infrastrutture che convergono in questi treni. Grazie al telecontrollo, i mezzi circolano sulle linee senza personale di bordo, alla velocità stabilita e fermandosi nelle stazioni secondo le istruzioni programmate.

Il progetto

Nel 2011, Unex fa i primi sopralluoghi alla linee metropolitane L9/L10, il cui tracciato si snoda lungo 47,8 km (di cui 4,71 km sotto terra) e comprende 52 stazioni dislocate in 5 municipi dell’ Area Metropolitana di Barcelona (Santa Coloma di Gramente, Badalona, Barcelona, L’Hospitalet de Llobregart e El Prat de Llobregat). La parte centrale del percorso è la stessa per entrambe le linee.

La prima installazione, delle 3 che alla fine ci furono aggiudicate, si trova nel tratto del viadotto che passa per la Zona Franca e per la quale si definisce la seguente richiesta:

Obra del metro automático de Barcelona


La sfida: creare un sistema di canalizzazione che sia capace di proteggere il sistema di cablaggio che permette la circolazione di treni senza conducente al 100% sicura, flessibile ed affidabile.

La soluzione

Un sistema di supporti, staffaggio e conduzione del telecontrollo costituito da oltre 20.000 metri di passerella portacavi isolante 66 con coperchio in materiale termoplastico (U23X) 200x100 e 300x100 (base x altezza), un profilo Omega di acciaio galvanizzato con vernice epoxi grigia fabbricato su richiesta specifica del cliente per risolvere il problema dei dislivelli relativi alla geometria del viadotto e copri-giunti in materiale isolante indispensabili per coprire i punti di unione dove si verificano le dilatazioni

Questa soluzione di canalizzazione del sistema di telecomando doveva risolvere i problemi di compatibilità elettromagnetica, meccanici, di sicurezza e corrosione ambientale tipici della zona.

Metro automático de Barcelona, la solución de Unex

Isolamento elettrico

Con il materiale isolante delle passerelle portacavi 66 si ottiene la massima sicurezza elettrica tanto per le persone come per le installazioni. L’isolamento elettrico si mantiene nel tempo, anche dopo il taglio e l’installazione del prodotto. La passerella portacavi, con una resistenza che arriva fino 120.000 Volt di alta tensione, è un prodotto inerte ed evita il sovraccarico del sistema di cablaggio.

La Bandeja 66 ofrece aislamiento eléctrico

Grande resistenza agli urti

Il materiale termoplastico è in grado di assorbire i colpi, per tanto ha una maggior resistenza alle vibrazione del treno. Unex disegna le sue passerelle portacavi isolanti in modo che non subiscano un deterioramento a seguito di eventuali urti.

Tres niveles de Bandeja 66 con gran resistencia al impacto

Resistente ai raggi UV e ambiente salino

La vicinanza al mare del viadotto comporta che i materiali siano soggetti ad alti livelli di salinità propri dell’ambiente della zona d’installazione. Grazie alla formulazione interna della materia prima, le proprietà anticorrosive del prodotto si mantengono inalterate con il passare del tempo anche dopo il taglio e l’installazione. Secondo la norma EN 61537:2007, specifica per le passerelle portacavi, i materiali isolanti Unex sono intrinsecamente resistenti alla corrosione e non richiedono test.

 

Nel prossimo post vi spiegheremo come sono stati portati avanti lavori e che nuove sfide e necessità abbiamo affrontato mano a mano che il progetto avanzava nel tempo.

 

Hai bisogno di consulenza tecnica per il tuo prossimo progetto?

Articoli correlati